lunedì 19 ottobre 2009

Il tempo giusto

19/10 13:46

A-Woman wrote:

Mi chiedo come fai a calcolare il tempo giusto, AMan. Da cosa pensi di capirlo quando sarà il tempo giusto? Certe dinamiche mi sono sconosciute...



19/10 14:14

AMan wrote:

Hai ankeRagione... ComeMisurare ilTempoGiusto? NnSo. IlTempo giusto saràQuello inCuiAvraiTrovato 1Xsona +adatta aCiòKeDesideri oForseQello inCui avraiCompreso alcuneCose. O quello in cui... qualeSarà ilTempoGiusto? Sarà quello inCui potremoAbbracciarci serenamente, sorridendo sulleCoseBelle keFurono, ridendo insieme su quelle keProprio nnAndavano.



19/10 14:25

A-Woman wrote:

Troppo complicato, AMan, vado d'istinto e seguo il cuore, la parte di quello che ragiona la lascio a te, che 6 e sai sempre quello che è giusto.



19/10 14:32

AMan wrote:

DiSoloCuore nnVive né l'amore ne l'omo eNeppure laDonna. A-Woman. TiDevoRicordare leMoltepliciCose keDetestavi? nnC'è alcunMotivo xCui tuTeLeDebbaPippare ulteriormente, altro keCuore eCuore. D'altraParte ioHoFinito daTempo laMiaRiserva diPazienza, tolleranza, rinuncia e nnHoAlcunaVoglia diScassarti leOvaje conCiòKe miPiace ritengoGiusto né diSreLimitato daTe



19/10 15:06

A-Woman wrote:

Non credo che tu sia mai stato limitato, AMan. Anzi, abbiamo fatto sempre quello che volevi tu, a me risulta. Le poche volte che ho proposto qualcosa non ti è mai andato bene niente. Fai pure quello che desideri, AMan.



19/10 15:14

AMan wrote:

HoFinito daTempo laMiaRiserva diPazienza, tolleranza, rinuncia, convincimento, stimolo e nnHoAlcunaVoglia diScassarti leOvaje conCiòKe miPiace, ritengoGiusto né diSreLimitato daTe. Anke io hoLaMia responsabilità, leMieDebolezze di ammosciarmi inCoppia e di nnSre inCoppia comeSono eCome voglioSre. Veramente. Si vive 1Volta solo eLimitarsi aVicenda èTerribile.



19/10 15:22

A-Woman wrote:

Allora in bocca al lupo, AMan. Un abbraccio grande.



19/10 15:28

AMan wrote:

1Ripasso faBene. Su questeCose cozzavamo diBrutto: rapporti conFamiglie d'origine, educazFigli, alimentazione, trasgressione eSesso oltreLaCoppia, tantrismo, corsiDiMiglioramento xsonale, tv durante iPasti, tvNellaVita, auto vs altriMezzi diTrasporto, religione, web internet, radicalismo, sport, risparmio sobrietà spartanità, rigiditàOrari, privato vsSociale



19/10 15:30

AMan wrote:

A-Woman, hai diritto al tuo vivere bene, io al mio.

Tic tac, ogni secondo  la vita va.

Un abbraccio grande, ti voglio bene.

 


A watch with my new sigma 105 macro(antoinemillet)

14 commenti:

anonimo ha detto...

Ciao Aman...ma perche' anziche' ricordare le cose brutte non ricordare quelle che andavano bene? Cosi' non andate da nessuna parte e continuare a romepervi con sms ogni tanto e' inutile e dannoso...io al posto vostro uscirei da QUESTO di pantano...che ne so, proponile di uscire una sera senza doppi fini, per una pizza, per parlare a quattr'occhi...ma senza rivangare inutilmente cose note...solo per il gusto di essere di nuovo uno di fronte all'altra...mani a posto e cervello vivo ;)



PS: Aman i pvt li ho chiusi a chiunque...nn c'era niente di personale credimi, solo prefersico cosi' almeno x ora...un salutone e buon inzio settimana.. (b.70 slg.)

AWomanAMan ha detto...

Ricordare le cose brutte o quelle belle?

E' necessario ricordare entrambe ma, al tempo giusto!

Dove vogliamo andare ora? Cosa desideriamo?

Se vogliamo liberarci e affrancarci da questo legame che ci ha portato in una situazione di stallo, nelle sabbie mobili, è bene aiutarsi emotivamente e ricordare ciò che non va bene.

Se volessimo tornare insieme, ovviamente, sarebbe bene portare la mente alle cose belle.

Mani a posto? Ma io so benisismo che se vedessi ora A-Woman la abbraccerei, poi la bacerei, poi avrei il cazzo duro, la scoperei prima e la inculerei dopo. Certo. E' una bella donna, mi è sempre piaciuta, non è che ora di colpo mi faccia schifo.

Altro che mani a posto.

Ma ciò non ci fa bene, ora.

Specie a me che ho tempi lunghi di cambiamento.

Io non sono libero se ho lei dentro, ancora, capisci?

Io voglio molto essere libero e realizzarmi e realizzare alcuni miei desideri. Non ho la forza né voglia per girare con la squaw che tira il freno a mano con tutte le sue forze.

Per quanto orso, non anelo alla fatica sacrificio perenne. Eccheccazz!

anonimo ha detto...

Capisco il tuo punto di vista, ed è anche condivisibile. Ma allora perché continui a mandargli sms quando non sai bene cosa vuoi? O almeno è da quello che si capisce leggendo questo diario...

Valentina

AWomanAMan ha detto...

In effetti, in due occasioni mi ha scritto lei, in altre due io.

Suggerisci di mantenere un silenzio ferreo? Può avere un senso.

Tu dici che io non so cosa voglio. E' questa la tua impressione?

Io ritengo/voglio che ora sia necessario mantenere chiusa questa storia. Anche se a volte - è umano, penso - ci sono alcuni attacchi di nostalgia, la restaurazione del passato ci prova.

Grazie dell'osservazione.

anonimo ha detto...

Se la storia è chiusa ogni contatto indica che tutto sommato non la si vuole chiudere definitivamente. La nostalgia è normale, bisogna farci il callo, ma se pensi che sia meglio chiudere non la cercare più e non risponderle se ti manda messaggi. Sempre che tu voglia chiudere....

Valentina

anonimo ha detto...

Caro AM,

è cristallino che una storia non va avanti se a tirare la baracca rimane  solo sulla passione e il trasporto emotivo; è altrettanto evidente che lo sbattere ripetuttamente contro questa evidenza e contro l'inconciliabilità di alcune prospettive di vita ti abbia ormai fatto tirare in remi in barca rispetto alla conciliabilità delle vostre diversità, a lungo e oltranzisticamente ssostenuta, peraltro.  C'è un tempo per tutto.



Io non credo che AW non sappia questo, semplicemente in questa fase è una reazione più emotiva, di pancia. Non logica. Per questo arrivano risposte sincopate, a volte acidelle, dolorose. Perché lei sta vivendo il lutto della fine di questa storia diversamente da te, secondo modalità che Le appartengono. Non credo le serva sapere il tuo bilancio parziale della vostra relazione. Non lo capisce, non lo accetta. Non la conosco, direi che lei in questo momento è più vulnerabile di te, forse perchè ha un approccio emotivo piuttosto che razionale, che la porta a brancolare nel buio, a sentirsi persa, senza eq.

Non so quale strategia sia più giusto mettere in atto, forse non la si sceglie, ma ciascuno vive come può e come sa; io ad ex non so essere razionale se non dopo molto molto tempo. 



La sensazione è che lei stia progressivamente costruendo una versione dei fatti che le è congeniale per giustificare al suo cuore e a se stessa la fine della storia. Ma questa revisione della storia è un po'  tendenziosa, anche perché non ha mai condiviso con te una riflessione sulla sua di responsabilità, rinfacciando invece a te molte cose. Forse è l'unico modo che conosce per sopravviverci.

Immagino anche che i tuoi messaggi le risultino particolarmente irritanti e antipatici, perchè misurati, con la regolina giusta, il bilancio, il tempo, l'elenco.... ma lei se ne fa un baffo di queste considerazioni. Perché non la fanno sentire meno sola né la consolano.

Acquaforte 


anonimo ha detto...

Aman sono daccordo con Valentina...se una storia la si sente o la si vuole chiusa non ci si manda sms...e' come se ogni tanto voleste capire se l'altro c'e' ancora o no...ma cosi' la tirate all'infinito...ci vuole il coraggio per stare in silenzio e lasciare che lavita faccia il suo corso. Io ho fatto cosi' dopo un tira-molla simile al vostro durato quasi 8 anni...ad un certo punto ho semplicemente smesso di mandare sms e poi ha smesso anche lui. Se invece continuate a cercarvi...che senso ha? E torno alla mia domanda iniziale: ma perche' a questo punto non vi rivedete anziche' torturarvi a vicenda con 'sti sms del cavolo? :)

(b.70)

anonimo ha detto...

Perchè la dipendenza sms come da abitudini consolidate..Non sempre coincide con la dipendenza affettiva..

In parole povere, amarsi, significa soprattutto guardare verso la stessa direzione..

Se le esigente e i desideri "mutano", lo stare insieme diventa una tortura, ed allora il rivedersi significa soltano impantanarsi in una storia che non avrà futuro..se non il soltio tira e molla..

Lei che cerca di convincere lui

e lui che cerca di convincere lei.

Nessuno può rinunciare ad essere se stesso per sempre

ed ecco che ritorna la spaccatura..

A man è sensibile alla femmina in generale..

Per lui, ogni tipo di carne diventa appettibile in costanza di Fame..

Va dalla Pisana e desidera portarsela a letto..vede l'amica e ci fa già il pensierino...direi proprio che il semplice trovarsi bene a letto, sia alquanto "irrilevante", dinazi ai problemi della "coppia"..(in quanto tale?)

anonimo ha detto...

Si aman dai..dilla per quello che è!!

La incontrerai per scopartela ancora una volta..Prima di riprendere il tuo cammino..Poi continuerai per la tua strada lei per la sua..fino al prox incontro e così..ritornerai nel solito pantano di sempre..

Il vero problema che fare una scelta "radicale " è sempre difficile per tutti..A tutti piacerebbe una doppia strada a binari intersecati..Anch'io avrei potuto continuare col mio fidanzato e di tanto in tanto andare  a letto con chi mi pareva a me..Alla fine, perchè privare qualcosa a qualcuno..Tutta carne BBBona è!!!

Chiaro aman..Io sono una donna e tu sei un Homo..e l'homo è homo!!!All'homo si sa è concesso tutto, se la donna, trasgredisce, allora è solo una puttana..

Ma cosa te lo dico a fare, tanto lo sai già!!!

AWomanAMan ha detto...

Ah, la incontrerei per scoparmela...



> A tutti piacerebbe una doppia strada a binari intersecati..



Non c'è alcuna legge o regola che impedisca di seguire ciò che piace e/o si ritiene positivo, gradevole, benefico che non sia un metodo etico che postuli il raggiungimento di uno stato del vivere complessivamente migliore.

Binari intersecati, slitte o zattere comprese.



> Anch'io avrei potuto continuare col mio fidanzato e di tanto in tanto andare  a letto con chi mi pareva a me..



Infatti.



> Alla fine, perchè privare qualcosa a qualcuno..Tutta carne BBBona è!!!



L'è bbona ma fa fare tante seghe mentali pure a quelle alle quali pauiacerebbe ma che si dicono di no da sole.

Le ultime frasi sono scemenze del tutto fuori luogo, sono, come da tes scritto, delle puttanate e non meritano altro commento.

anonimo ha detto...



Ascolta a man:piacere e dirsi di no da sola..ma cosa dici?

Se una strada la reputi giusta, la segui, se non la ritieni giusta nè per te nè per gli altri,anche a costo di soffrire o di far soffrire, mantieni la tua strada perfettamente in sintonia con il tuo modo d'essere, trasparente e coerente..

Le debolezze umane ci sono, ma è l'uomo che deve dominarle, principalmente nel rispetto di se stesso e poi nel rispetto delle promesse o degli obiettivi da voler raggiungere..

ps) chi troppo vuole, nella vita, nulla stringe!!!

AWomanAMan ha detto...

> chi troppo vuole, nella vita, nulla stringe!!!



Più o meno questa appartiene al filone della filosofia "meglio piuttosto che niente" che non è esattamente quella che preferisco.



Meglio meglio, altro che piuttosto o così_come_si_tira_a_campare.



Oppure, se preferisci



Meglio soli che in compagnia di qualcuno col freno a mano tirato


anonimo ha detto...

ma non emerge   la figura di qualche amico-a   intimi della coppia che potrebbero fare da mediatori o da intersecatori ah ah ah ah nella vita reale spesso ci sono queste figure ah ha ah ah ah ah gerry calabria

AWomanAMan ha detto...

In effetti... emotivamente lo percepisco come se fosse A-Woman a cantare. La mia percezione è che sia  difficile, per A-Woman. Lo ha scritto, anche, che lei seguirebbe l'istinto, il cuore...

Amore che fu tanto comporta anche dolore. O tutto o niente. Sarà così?