domenica 12 luglio 2015

Quattro anni

  • E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo.
Ero andato sull'identità su yahoo.it per controllare la posta. Dopo quattro settimane ti disabilitano. Impostare una nuova parola chiave...
Uff. Questa non va bene perché non sicura, questa già usata. Ma ha un senso?
Ho rimosso l'identità su yahoo.it e su flickr. Sono passati quattro anni, direi che non hanno più senso.

L'altro giorno ti ho chiamato per farti gli auguri, in ritardo di qualche giorno, che quel giorno ero in un luogo in cui non potevo telefonarrti, non c'era copertura.
Mi raccontavi, emozionata, delle tue vacanze ad Ischia. Come facevi quando eri bambina.
In quella voce, ch'eri tornata bambina, mi ero reso conto del tempo che passa, dell'oblio del tempo.

2 commenti:

VelaBianca ha detto...

certi momenti non andranno mai perduti se vissuti con profondità ....
la vita poi, alla fine continua nonostante i brividi e le delusioni.

A-Woman A-Man ha detto...

Buonasera Vela Bianca.
Non accedo più così di sovente questo diario.
Mi scuso per aver risposto così in ritardo al commento.

Come alpinista ti dico che c'è sempre malinconia nel momento in cui si avvicina il momnento in cui dovrai lasciare la vetta, con la fatia che ti è costata, con la bellezza con la quale ti premia. E anche scendendo, la stanchezza picchia sulle gambe e c'è ancora la malinconia di una volta che è andata per sempre.
Alla fine la vita continua.
Ti dirò che aver raggiunto certe vette (e anche un passare dell'età e il calo del testosterone) un po' ti vizia. Il rischio è quello di perdere altre opportunità non avendo la pazienza di aspettare che possano dimostrarsi tali.
Benvenuta.